I corsi di Omicron Italia

Protezione del personale esposto a rischio chimico in laboratorio: cappe chimiche e armadi di sicurezza

Durata: 4h/6h

Le cappe chimiche rappresentano il punto più critico del laboratorio dato che tutte le lavorazioni a rischio devono essere effettuate al loro interno. Le cappe chimiche sono Dispositivi di Protezione Collettiva soggetti a influssi ambientali e comportamentali che possono influenzarne il corretto funzionamento e per il cui impiego sono necessarie specifiche conoscenze e responsabilità particolari in relazione ai rischi specifici dell’attività svolta al loro interno. Questo corso di formazione si rivolge a coloro che operano nei laboratori scientifici e ha come principale finalità la responsabilizzazione del lavoratore esposto a rischio chimico nei confronti della propria e altrui sicurezza tramite l’assunzione di comportamenti coerenti con le apparecchiature e i dispositivi di protezione collettiva utilizzati in laboratorio.
Non si limita dunque a una mera presentazione delle funzionalità delle cappe chimiche, ma contestualizza questi dispositivi di protezione nel laboratorio e insegna a valutare i fattori ambientali e comportamentali che possono alterare le condizioni di sicurezza dei lavoratori presenti nel locale.
Un corso collaudato e molto apprezzato per contenuti e forma didattica utile per comprendere gli errori più comuni, tutelare la salute propria e altrui, utilizzare in modo corretto le cappe chimiche, le cappe a ricircolo e gli armadi di sicurezza.

ARGOMENTI TRATTATI: Le peculiarità del laboratorio scientifico come ambiente di lavoro, Definizioni e fattori aggravanti il rischio chimico in laboratorio, Difendersi da se stessi: la percezione soggettiva del rischio,
Tipologia e fonti di contaminazione ambientale, i valori limite di soglia (TLV), Il Testo Unico e i principali riferimenti normativi relativi ai Dispositivi di Protezione Collettiva, Barriere di protezione primaria e secondaria: DPI, DPC, PCL, I Dispositivi di Protezione Collettiva (DPC) per il rischio chimico, Tipologie e principio di funzionamento delle cappe chimiche canalizzate all’esterno (ducted) e delle cappe chimiche a ricircolo
(ductless), armadi ventilati e di sicurezza per infiammabili, L’utilizzo in sicurezza delle cappe chimiche, gli errori da evitare, Cenni sulle verifiche periodiche e la manutenzione preventiva

Protezione dal rischio biologico in laboratorio

Durata: 4h/6h

Le cappe o cabine di sicurezza microbiologica, meglio note come cappe BioHazard, sono ampiamente utilizzate in tutti i laboratori biologici e di analisi e rappresentano uno strumento indispensabile per garantire la sterilità al prodotto manipolato e la sicurezza dell’operatore e dell’ambiente in caso di manipolazione di agenti patogeni o potenzialmente tali. Le cabine di sicurezza microbiologica sono Dispositivi di Protezione Collettiva soggetti a influssi ambientali e comportamentali che possono influenzarne il corretto funzionamento e per il cui impiego sono necessarie specifiche conoscenze e responsabilità particolari in relazione ai rischi specifici dell’attività svolta al loro interno.
L’esperienza dimostra che in molti casi esse vengono utilizzate in modo incongruo a causa di una insufficiente formazione del personale, trasformandosi facilmente da dispositivo di protezione in potenziale fonte di pericolo per i lavoratori.

ARGOMENTI TRATTATI: Introduzione: le peculiarità del laboratorio come ambiente di lavoro, Il fattore umano: la percezione soggettiva del rischio, Barriere di protezione primaria e secondaria: DPI, DPC, PCL/BSL, Cappe biologiche e banchi sterili non DPC, Cabine di sicurezza microbiologica (cappe BioHazard): tipologie e criticità, Gli errori più frequenti e come evitarli, La verifica periodica e la manutenzione preventiva obbligatoria dei DPC in laboratorio

Protezione dai rischi chimico e biologico in laboratorio

Durata: 8h

Le cappe chimiche e le cappe o cabine di sicurezza microbiologica, meglio note come cappe BioHazard, rappresentano il punto più critico del laboratorio poiché tutte le lavorazioni che comportano l’impiego di materiali pericolosi devono essere effettuate al loro interno. Le cappe chimiche, così come le cabine di sicurezza microbiologica, sono Dispositivi di Protezione Collettiva soggetti a influssi ambientali e comportamentali che possono influenzarne il corretto funzionamento e per il cui impiego sono necessarie specifiche conoscenze e responsabilità particolari in relazione ai rischi specifici dell’attività svolta al loro interno. L’esperienza dimostra che in molti casi esse vengono utilizzate in modo incongruo a causa di una insufficiente formazione del personale, trasformandosi facilmente da dispositivo di protezione in potenziale fonte di pericolo per i lavoratori. Questo corso di formazione si rivolge ai ricercatori ai tecnici e ai responsabili di laboratorio che operano nel nel laboratorio di analisi chimico-cliniche, merceologiche, ambientali o di biotecnologie e ha come principale finalità la responsabilizzazione del lavoratore nei confronti della propria e altrui sicurezza tramite l’assunzione di comportamenti coerenti con le apparecchiature e i dispositivi di protezione collettiva utilizzati in laboratorio.

ARGOMENTI TRATTATI: Introduzione: le peculiarità del laboratorio di analisi/lab biologico come ambiente di lavoro, Tipologia e fonti di contaminazione ambientale, Definizioni e fattori aggravanti il rischio in laboratorio, Difendersi da se stessi: la percezione dei comportamenti a rischio, Barriere di protezione primaria e secondaria: DPI, DPC, PCL/BSL, Dispositivi di Protezione Individuale (DPI), Dispositivi di Protezione Collettiva (DPC) per il laboratorio, Cappe chimiche ducted e ductless: tipologie, criticità e utilizzo in sicurezza, Cappe biologiche e cabine di sicurezza microbiologica (cappe BioHazard): tipologie e criticità e utilizzo in sicurezza delle cappe biohazard, La verifica periodica e la manutenzione preventiva dei DPC in laboratorio

Vuoi richiedere un Preventivo?

Contattaci

Hai bisogno di aiuto?

Omicron Italia sostiene

© 2019 - Omicron Italia Srl - Designed by LU3G.IT | P.IVA 02239150184 | C.F. 02239150184 Via Menotti 1 - 27018 Vidigulfo (Pv) | 02239150184 | info@omicronitalia.com | omicron3@legalmail.it