La verifica prestazionale delle cappe è un obbligo dettato dal D. Lgs. 81/08. Omicron Italia vi offre servizi a riguardo.

Uno dei principali servizi offerti da Omicron Italia riguarda la verifica prestazionale delle cappe chimiche e delle cappe biologiche, e di altri strumenti quali armadi di sicurezza e aspiratori localizzati. Questa prestazione è necessaria per tutti i laboratori e le strutture che dispongono di queste attrezzature, in quanto prevista dal Decreto Legislativo 81/08.

Verifica prestazionale delle cappe

Il corretto funzionamento delle strumentazioni di lavoro, e quindi anche dei dispositivi di protezione collettiva, è di competenza del datore di lavoro, come stabilito precisamente dall’articolo 71 del decreto, sugli obblighi del datore di lavoro. Quindi, oltre a dover essere a norma, le attrezzature del laboratorio devono essere soggette a idonea manutenzione per garantire la funzionalità nel tempo.

Come riportato dall’articolo, per attrezzatura si intende nello specifico “ogni macchina, apparecchiatura, utensile o impianto destinato ad essere usato nelle fasi lavorative, quindi non solo gli utensili […] ma anche mezzi […] e processi (di conservazione, di trasporto, di stoccaggio).” Queste, così come i DPC, devono essere conformi e adeguate all’ambiente e alle condizioni di lavoro.

Con riferimento alle cappe da laboratorio, Omicron offre servizi di verifica e validazione di tutte le caratteristiche e i parametri che necessitano di essere valutati. Ad esempio, per le cappe biologiche possiamo effettuare validazioni per le norme EN 12469 e per le classi di contaminazione del flusso laminare secondo ISO 14644, mentre per le cappe chimiche validazioni secondo EN 14175 e AFNOR NF X15-211. Provvediamo inoltre ad ogni esigenza e manutenzione specifica di tutte le componenti e funzionalità delle cappe, con servizi quali lo smoke test, la verifica di allarmi, rumorosità, illuminazione, taratura dei flussi d’aria e sostituzione dei filtri.

Le sanzioni previste

L’inosservanza di tale obbligo viene sanzionato come previsto dall’art. 87 comma 2 lett. c. I laboratori le cui attrezzature e i dispositivi di protezione collettiva risultano non essere in regola con le disposizioni previste dal decreto legislativo possono infatti essere soggette ad una ammenda che varia da 2.500€ fino a 6.400€.

Contattate ora Omicron Italia per richiedere i nostri servizi di verifica prestazionale delle cappe per il vostro laboratorio!

Lascia un commento